Welcome to Italy! E nelle sue eccellenze storiche, artistiche, artigiane e culinarie. Una ricchezza che gli stranieri dimostrano di appr...

WeLLcome Italia, così il turismo scopre l’Italia dell’eccellenza

By luglio 07, 2016


Welcome to Italy! E nelle sue eccellenze storiche, artistiche, artigiane e culinarie. Una ricchezza che gli stranieri dimostrano di apprezzare visto che nel 2014 l'Italia è risultata prima in Europa per numero di regioni più visitate (dati Eurostat) e prima al mondo tra le mete del turismo di lusso, superando Parigi e le Maldive (dati Istat).

Il segreto sta tutto nel Made in Italy. Così tre trentenni hanno deciso di puntare sul cosiddetto turismo esperienziale, quello che costruisce il viaggio attorno ai desideri del turista e combina la visita dei luoghi con l’esperienza diretta di usi, costumi e tradizioni. Per far vivere le emozioni di un territorio tutte d’un fiato.

L’idea nasce da Michela Rossi, archeologa romana, bolognese d’adozione, impegnata in visite guidate da più di dieci anni. Durante lo scouting tour della StartCup Emilia Romagna ci racconta che al termine di ogni visita a musei o siti archeologici la richiesta dei turisti italiani e stranieri è sempre una: poter degustare i prodotti del territorio, vedere come sono realizzate le vere eccellenze del Made in Italy e fare acquisti direttamente in azienda. Così decide di progettare WeLLcome Italia, una piattaforma che permette di prenotare visite guidate nelle grandi aziende storiche del territorio, eccellenze nei campi dell’automotive, dell’enogastronomia, della moda e del design, aziende con una lunga storia alle spalle, che rappresentano il territorio anche da tre o quattro generazioni.

Oggi Michela ha trascinato nel suo progetto il compagno Luca Manganelli, ingegnere e sviluppatore web, e Michele Chietera, esperto di digital marketing conosciuto durante il percorso Nuove Imprese promosso dalla Camera di Commercio di Reggio Emilia e Aster.
La piattaforma vedrà la luce in autunno e offrirà esperienze uniche da vivere in Emilia Romagna per allargarsi via via a tutto lo Stivale.


Poterebbe interessarti anche

0 commenti