La Start Cup Emilia-Romagna prevede un percorso di supporto in tre fasi, che prevede selezioni progressive dei progetti ammessi.

FASE 1 (20 team)

  • 2 bootcamp di formazione intensiva sulla definizione del modello di business che si terranno a Bologna tra fine aprile e fine maggio 
  • presentazione pubblica del proprio progetto con un pitch in occasione di Research to Business 2020 (Bologna, 11-12 giugno);

La partecipazione ad almeno il 50% delle giornate formative di FASE 1 e l’attività all’interno di Research to Business sono obbligatorie, pena la non ammissibilità alla fase successiva.

FASE 2 (10 team)

  • attività di formazione sul business plan 
  • coaching personalizzato per ogni team sul business plan
  • study visit in imprese consolidate del territorio e/o in aziende che hanno terminato con successo la fase di start-up
  • out of the building: attività di primo contatto con potenziali clienti e partner presenti alla manifestazione Farete, che avrà luogo a Bologna nei giorni 8-9 settembre 2020
  • attività di formazione sulla presentazione del progetto con un pitch
  • partecipazione all’evento finale della competizione, ovvero un evento in cui i team presentano il progetto ad una platea di imprenditori, investitori, operatori a supporto del business e ai media.

La partecipazione all’evento finale da parte dei team finalisti è obbligatoria pena l’esclusione dalla competizione.

→ Per coloro che accedono alla competizione secondo la modalità speciale, è previsto l’accesso alle attività di cui agli ultimi due punti di fase 2 (formazione sul pitch e evento finale).

FASE 3

Assistenza fino a un massimo di 5 team per la partecipazione al PNI-Premio Nazionale per l’Innovazione
La finale si terrà nei giorni 26-27 novembre 2019 a Bologna.

Percorsi di supporto territoriali

Oltre alle 3 fasi del percorso di accompagnamento, sono previste altre azioni di supporto ai team di progetto.
Si tratta di percorsi di assistenza allo sviluppo del progetto forniti dai soggetti partner della rete territoriale afferente alla Start Cup Emilia-Romagna costituita da Dipartimenti universitari, incubatori, associazioni, enti pubblici, etc.
I team di progetto che beneficeranno dei percorsi di supporto territoriale saranno identificati dai singoli partner della rete, che stabiliranno modalità, tempi e contenuti dei percorsi di supporto in considerazione della tipologia e dello stadio di sviluppo dei progetti assistiti.

Follow up con imprese del territorio

Il percorso prevede un’azione di follow-up da parte di aziende consolidate del territorio in collaborazione con le associazioni imprenditoriali coinvolte nella competizione
L’attività di follow-up potrà consistere in un’azione di mentoring finalizzata allo sviluppo del business e all’accesso al mercato ovvero a una collaborazione tra il team di progetto e l’azienda per lo sviluppo di un prototipo o per l’accesso a particolare strumentazione. 
Il contenuto dell’azione di follow up sarà concordato direttamente tra il team di progetto e l’azienda mentor in considerazione della disponibilità dell’azienda e delle esigenze e dello stadio di sviluppo del progetto. 
I team finalisti che beneficeranno di questo servizio saranno selezionati direttamente dalle aziende individuate in collaborazione con le associazioni industriali partner del programma, in ragione di criteri individuati dalle aziende stesse.
__________________________________

Nessuna responsabilità potrà essere imputata ad ART-ER ed alle sue strutture in ragione di eventuali ritardi o modificazioni dei tempi e modalità con cui saranno erogati i servizi dipendenti da ragioni di tutela dell'interesse pubblico o conseguenti a provvedimenti emanati dalle Autorità amministrative competenti.